MENU

 «Eccomi, manda me» (Is 6,8) Giornata missionaria mondiale 

In questo anno, segnato dalle sofferenze e dalle sfide procurate dalla pandemia da covid 19, il cammino missionario di tutta la Chiesa prosegue alla luce della parola che troviamo nel racconto della vocazione del profeta Isaia: «Eccomi, manda me» (Is 6,8). È la risposta sempre nuova alla domanda del Signore: «Chi manderò?» «Come i discepoli del Vangelo siamo stati presi alla sprovvista da una tempesta inaspettata e furiosa. Ci siamo resi conto di trovarci sulla stessa barca, tutti fragili e disorientati, ma nello stesso tempo, tutti chiamati a remare insieme, tutti bisognosi di confortarci a vicenda. Su questa barca… ci siamo tutti. Come quei discepoli, che parlano a una sola voce e nell’angoscia dicono: “Siamo perduti” (v. 38), così anche noi ci siamo accorti che non possiamo andare avanti ciascuno per conto suo, ma solo insieme» Nel sacrificio della croce, dove si compie la missione di Gesù , Dio rivela che il suo amore è per ognuno e per tutti. E ci chiede la nostra personale disponibilità ad essere inviati, perché Egli è Amore in perenne  uscita da sé stesso per dare vita. Per amore degli uomini, Dio Padre ha inviato il Figlio Gesù. Gesù è il Missionario del Padre: «La missione, la “Chiesa in uscita” non sono un programma, una intenzione da realizzare per sforzo di volontà. È Cristo che fa uscire la Chiesa da se stessa. La nostra vocazione personale proviene dal fatto che siamo figli e figlie di Dio nella Chiesa, sua famiglia, fratelli e sorelle. La missione è risposta, libera e consapevole, alla chiamata di Dio. Ma questa chiamata possiamo percepirla solo quando viviamo un rapporto personale di amore con Gesù vivo nella sua Chiesa. Chiediamoci: siamo pronti , ad ascoltare la chiamata alla missione, sia nella via del matrimonio, sia in quella della verginità consacrata o del sacerdozio ordinato, e comunque nella vita ordinaria di tutti i giorni ? Questa disponibilità interiore è molto importante per poter rispondere a Dio: “Eccomi, Signore, manda me” (cfr Is 6,8). E questo non in astratto, ma nell’oggi della Chiesa e della storia.

 CAMMINO  IN  PARROCCHIA 

Incontro catechisti
Mercoledì 21 ore 21.00
Oratorio  Salone polifunzionale “Don Piero Gambaro”
Prime Comunioni 
sabato 21 ore 21,00
Oratorio  Salone polifunzionale “Don Piero Gambaro”
Cresime	       
domenica 25 ore 15 (terzo gruppo)

CATECHISMO
Inizierà a Novembre. 
Comunicheremo per tempo orari e modalità per le iscrizioni
Raccolta generi alimentari

La Caritas Parrocchiale riprende la raccolta di generi alimentari 
in aiuto alle famiglie in difficoltà, 
con il covid19 aumentate di numero.

Raccogliamo i seguenti generi alimentari:
pasta, latte, riso, legumi in scatola, olio, marmellata, pomodori in scatola, biscotti, 
biscotti per infanzia, tonno in scatola, omogenizzati, creme e pastina per l’infanzia.

I generi alimentari possono essere consegnati alla
Caritas nei locali dell’Oratorio Maria Bambina,
il lunedì dalle 17.00 alle 18.00 e il mercoledì dalle 9.00 alle 11.00.


NON VERRANNO ACCETTATI  VESTITI 
in quanto la loro raccolta NON viene ancora effettuata 
causa le restrizioni imposte dalla pandemia.

IBAN Caritas Parrocchia San Clemente: IT79T0306909606100000173723

Gli appelli della Madonna. Apparizioni e santuari mariani nel mondo

Il libro è il catalogo ufficiale della mostra dedicata alle apparizioni della Vergine Maria nel mondo. L’idea della mostra nasce dall’amore che il giovane Carlo Acutis nutriva per la Madonna e per il Rosario, che definiva «la scala più corta per salire in cielo». Utilizzando moltissime schede vengono narrate, a partire dall’Italia per poi allargarsi al mondo, le apparizioni della beata Vergine Maria.

Leggi tutto>>